Sai scegliere la lavastoviglie?

Anche per la lavastoviglie, la scelta è influenzata dalle proposte commerciali molto ampie e tecnologicamente complesse.

Scegliere una lavastoviglie significa cercare informazioni tecniche che non sempre sono facilmente reperibili o chiare. In questo articolo proviamo a spiegare in che modo scegliere la lavastoviglie e quali variabili possono influenzare sull’acquisto. Una miniguida per la scelta dell’elettrodomestico più desiderato in cucina

Le lavastoviglie tradizionali hanno due ripiani che contengono le pentole e i piatti nel cestello inferiore, i bicchieri in quello superiore. Nel primo alloggia anche cestello molto piccolo, adibito alle posate.

I modelli innovativi hanno invece tre cestelli: quello più alto è dedicato alle posate e quelli inferiori per alloggiare le pentole e i piatti di varie dimensioni

Quali sono i parametri per la scelta di una lavastoviglie?

  • numero di coperti e capacità di carico che rimandano alla grandezza dell’elettrodomestico: 45 cm per chi ha poco spazio o per due persone; 60 cm per una famiglia di 4 persone, con 12/13 coperti
  • Programmi disponibili: il lavaggio completo (60/65°); quello eco (45/50°); il prelavaggio
  • Rumorosità e risparmio: le lavastoviglie ad alta classe energetica permettono un consumo minimo di acqua, lavorano molto bene e sono silenziose: le lavastoviglie moderne non superano i 50 decibel
  • Utilizzo e sicurezza: le funzioni principali sono quelle di antiallagamento, antisurriscaldamento, chiusura porta e antitrabocco

Tipologie di lavastoviglie

Generalmente le lavastoviglie sono a “scomparsa totale” quando il frontale è coperto da un pannello identico alle ante della cucina.

Si tratta di una soluzione più comune che garantisce continuità all’intero arredo cucina.

Altre tipologie di lavastoviglie prevedono la scomparsa parziale (dal pannello sono visibili i comandi e il display), integrate a vista (incassate, ma senza il pannello frontale) e a libera installazione (si posizionano ovunque, purché vicine allo scarico dell’acqua.

Qual’è la lavastoviglie migliore?

Indipendentemente dalle marche presenti sul mercato, la lavastoviglie migliore dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • sensori elettronici con programmazione automatica in base al carico
  • Almeno 10 programmi di lavaggio
  • Classe A+++ di efficienza energetica, risparmio acqua e asciugatura
  • Dispositivo di partenza ritardata
  • Dispositivi di sicurezza per evitare trabocco, surriscaldamenti e perdite

Vieni a trovarci. Nel nostro showroom ti aspetta una vastissima scelta di Cucine MobilTuri in Promozione